martedì 2 luglio 2013

Inchiostro in avvistamento: anteprime di luglio

Image and video hosting by TinyPic

Eccomi con le anteprime del mese di luglio.
Dodici romanzi e una graphic novel è tutto ciò che mi ha colpito tra le prossime pubblicazioni.
Ho spulciato ben bene tutte le librerie on line e i siti delle varie case editrici per scovare i titoli più carini e interessanti di questa estate. Ne ho trovati molti, ma tanti li ho anche lasciati fuori. Ho notato che in periodo estivo c'è una predilezione, da parte delle case editrici, per la pubblicazione di gialli, mistery e affini. Genere che non disprezzo ma che neanche prediligo. Un giallo ogni tanto mi piace leggerlo (se esce dalla penna  geniale della Vargas, da quella spassosa di Malvaldi o da quella fresca e spontanea della Genisi) ma non mi piace farne indigestione. Purtroppo nessuno dei tre autori appena citati sembra voler far uscire un altro romanzo nei prossimi mesi.
Tra la miriade di gialli che affollerà gli scaffali delle librerie ce ne sono alcuni che ho trovato degni di interesse.
Blanca di Patrizia Rinaldi: perché l'ho scelto? Perché l'autrice è napoletana (e io do sempre una chance ai miei conterranei), perché tempo fa mi è capitato tra le mani il suo Caro diario ti scrivo, un libro per bambine in cui l'autrice immaginava cosa avrebbero scritto a dodici anni nel loro diario segreto personaggi come Emily Dickinson, Matilde Serao, Jane Austen... Ve ne ho parlato qui: se vi capita tra le mani, sfogliatelo e magari regalatelo a sorelline, figlie, nipotine, amiche. È davvero carino. A parte questo, la trama di Blanca mi attira perché i gialli, se scritti da italiani, li prediligo; c'è poi un particolare che mi ha ricordato un thriller di Fitzek e insomma: una serie di dettagli hanno fatto balzare il romanzo ai primi posti della mia attenzione.
Povero cuor di donna: il mio interesse verso questo romanzo di Paola Campanini è una sorta di salto nel buio. Avendo letto e apprezzato follemente La penultima fine del mondo della Seminara, pubblicato dalla stessa casa editrice, ora è iniziato lo stalking alla Nottetempo. Immagino che tutte le sue pubblicazioni possano essere impeccabili come la lettura cui mi sono dedicata e quindi do fiducia a questo Povero cuor di donna, e alla sua cover semplicemente efficace.
E poi.
E poi c'è un assurdo romanzo di Alzamora. La trama di Fatto di sangue basta già a confondere il lettore, ad attrarlo e ad allontanarlo, a incuriosirlo e a renderlo scettico. Una trama del genere bisogna approfondirla. Bisogna capire se ci si trova di fronte a un genio o a un insano di mente. (Non conosco l'autore perciò mi posso permettere di sparare cavolate al riguardo, per ora).
Superfluo dire che il romanzo che desidero più di tutti è Una donna di classe di Georgette Heyer. Ho già parlato dei due romanzi dell'autrice pubblicati dalla Astoria qui e qui. Esilaranti, spassosissimi, intelligenti. La casa editrice sta facendo un ottimo lavoro rivalutando la Heyer e dandole una nuova traduzione che non comporti tagli come è invece accaduto nelle pubblicazioni passate. Una donna di classe esce domani e conto di portarlo in vacanza con me, come ogni estate.
Seguono i due romanzi Neri Pozza. L'anima del mondo mi ha subito colpita per l'ambientazione e per l'età dei protagonisti: una residenza per anziani. Ho da poco finito una lettura indimenticabile con protagonisti un gruppetto di anziani (ve ne parlerò presto e nel frattempo ve la consiglio: La banda degli invisibili di Fabio Bartolomei) e nonostante l'enorme differenza di clima tra i due romanzi, sono curiosa di leggere come viene affrontata la vecchiaia (termine politicamente scorretto, ma efficace) in queste pagine. C'è poi Il pasticciere del re, che ho messo in wish perché dell'autore de Il profumo del caffè. Il problema è che non ho ancora letto quest'ultimo romanzo tranne le prime pagine, che convincono immediatamente il lettore. Mentre quindi decido quando sarà il momento dell'uno, inizio già a prendere nota dell'altro.
A questi si aggiunge Un passato imperfetto di Julian Fellowes, che esce ora in edizione Beat, versione economica della Neri Pozza. Aspettavo da un po' di tempo questa edizione meno costosa. Ho già letto un altro romanzo di Fellowes, di cui vi ho parlato qui, da cui mi sarei aspettata di più. Ora punto su questa nuova lettura per rivalutare il Fellowes scrittore, visto che come sceneggiatore ha già tutta la mia stima.
Meritano poi di non passare inosservati La donna è un'isola di Audur Ava Ólafsdóttir (nome impronunciabile): la trama secondo me è stupenda. Non sto qui a tentare di spiegarvi il perché l'abbia inserito nella lista, leggete sotto e capirete. C'è poi un romanzo sull'amicizia, Ancora insieme: sarebbe bello se si rivelasse profondo e non banale. Ho sempre i miei timori quando si parla di amore e amicizia, perché non sempre gli autori riescono ad affrontare tali argomenti con naturalezza e originalità, ma cadono spesso inconsapevolmente nei soliti clichés. Dato che il romanzo in questione non sembra assolutamente una mera trovata commerciale, ho pensato potesse essere una lettura cui dare un'opportunità.
Terribile splendore, pubblicato dalla 66htand2nd, è una storia troppo interessante per essere ignorato. Ho letto qui l'incipit e ho deciso che volevo leggere il seguito al più presto. Chissà che non faccia lo stesso effetto anche a voi. Infine un libro che mi ha colpita per il titolo: L'assassino che viaggiava nel tempo. Ora, non so quanto nel romanzo possa davvero essere presente la possibilità di viaggiare nel tempo, ma il titolo è sufficiente per fregarmi. Mi dispiace non aver trovato la copertina italiana, ma nel web praticamente non esiste e non sono riuscita a reperire informazioni altrove. Mi accontento di quella straniera, visto che ha la sua dose di fascino. (la sostituirò con la nostra non appena la troverò).
Infine, non sono una gran lettrice di fumetti, manga o graphic novel. Anzi, direi che non sono per nulla una lettrice di questi generi. Però mi fa piacere leggerli se sotto forma di fumetto o simili vengono adattati alcuni dei miei romanzi preferiti. Sono in attesa che qualcuno si decida a illustrare un qualsiasi romanzo di Dickens (che non sia Canto di Natale), nel frattempo spero di riuscire a dare uno sguardo alla graphic novel di Orgoglio e pregiudizio, anche se - ahimè - trovo il prezzo davvero alto se si tiene conto che dovrebbero essere pubblicati tutti e sei i romanzi dell'autrice. Spendere 90€ per graphic novel non rientra nel mio ordine di idee, al momento... chissà che non mi ricreda.
Ecco fatto. Se ho dimenticato qualche uscita imprescindibile, fatemelo sapere, magari la aggiungo.
Buone letture.



Ancora insieme,
Marisa de los Santos
Pen, Cat e Will al college erano inseparabili amici per la pelle, di quelli che si corrispondono come fossero anime gemelle. Dopo la scuola vanno a vivere insieme, ma a un certo punto qualcosa cambia e il loro magico legame si spezza. Dopo 6 anni Cat scrive una e-mail ai suoi amici, chiedendo loro di incontrarli alla riunione degli ex allievi e sottolineando che si tratta di una cosa molto importante; ma quella sera lei non verrà. Al suo posto Pen e Will incontreranno l’ostile marito di Cat, che farà loro capire come la donna sia preda di una profonda crisi. Ricucendo passato e presente in nome della loro mitica amicizia, i due partiranno per le Filippine per andare in cerca della loro comune amica in difficoltà, affrontando di nuovo tutti i sentimenti fioriti dal loro antico legame e le ragioni della rottura. A quel punto nessuno potrà più negare le verità non dette che da anni sono sospese sui loro destini. Con il suo grande dono per la creazione di personaggi indimenticabili, Marisa de los Santos ci racconta una storia unica sui profondi legami che rendono gli amici uno dell’altro, per sempre.
Edizioni Cavallo di Ferro. €16,00. 1 luglio


Il rituale dei bambini perduti
Jean Zimmerman
New York, 1663 - quando ancora si chiamava New Amsterdam. Avamposto europeo in un mondo vasto, sconosciuto e inquietante. Rifugio di chi in patria non poteva avere miglior fortuna. È qui che si intrecciano tre destini: un funzionario incaricato di vendere alle famiglie della colonia i bambini rimasti orfani in Olanda; una giovanissima donna-mercante la cui indipendenza ha agli occhi di molti un sentore di stregoneria; una spia inglese a caccia di assassini fuggiti nel Nuovo Mondo. È su di loro che si accaniscono il pregiudizio e la superstizione popolari quando alcuni orfani cominciano a sparire, per essere poi ritrovati uccisi dopo un barbaro rituale. E saranno loro a mettersi sulle tracce del vero serial killer: per scampare alla forca, e per impedire che altri bambini cadano vittime di quel demoniaco rituale di sangue.
Edizioni Piemme. €12,90. 3 luglio


La donna è un'isola
Audur Ava Ólafsdóttir 
Lei ha trentatre anni, traduce testi per riviste specialistiche dall'islandese in undici lingue straniere, e consegna a domicilio i suoi lavori. Porta i capelli cortissimi, ama correre, e per entrare in casa degli amici non passa mai dalla porta principale ma scavalca i recinti e attraversa i giardini. È sposata da quattro anni e non ha, e non desidera avere, figli. Per contro, ha un'amica, Auður, una musicista squinternata che vive in un regime di totale anarchia: ha avuto un figlio, Tumi, che è sordo e ha gravi problemi di vista, e ora aspetta una coppia di gemelle da un altro uomo che non frequenta piú. Inizia la storia. Nella stessa serata la protagonista investe un'oca, la raccoglie per poi cucinarla; visita il suo amante promettendosi che è l'ultima volta; consulta una sorta di chiaroveggente che le predice alcuni eventi che poi si verificheranno, fra cui una fortunata vincita alla lotteria dei sordomuti; torna a casa e il marito le dichiara di punto in bianco che vuole separarsi e che ama un'altra che aspetta già un figlio da lui. Per la protagonista è evidentemente tempo di cambiamenti. Decide cosí di prendersi una vacanza, anche se è novembre e piove ininterrottamente, e di fare un viaggio insieme a Tumi, che le è stato affidato da Auður prima per pochi giorni, poi per un tempo non ben determinato. I due iniziano un periplo di un'isola che assomiglia all'Islanda, in compagnia di alcuni peluche, una cassa di libri, tre pesci rossi e un gatto. Durante questo viaggio la donna e il bambino vivranno magiche avventure e incontreranno strani personaggi, ma soprattutto impareranno un modo tutto loro per comunicare, capirsi e volersi bene. Un possibile senso di maternità. Chiude il libro una bizzarra appendice, quarantasette ricette di cucina raccontate in maniera romanzata: si va dalle polpette di pesce al pane con salmone affumicato, dal riso al latte al dolce di Natale, dalla bistecca di balena all'oca farcita, ma c'è anche la ricetta del caffè imbevibile, o quella di un dolce solo sognato. A chiudere, la spiegazione di come si fanno le calze di lana ai ferri.
Edizioni Einaudi. €18,00. 2 luglio


Una donna di classe,
Georgette Heyer
Pubblicato anni fa, in edizione molto ridotta, col titolo Una stagione a Bath, quest’ultimo romanzo di Georgette Heyer è un’esilarante commedia basata su dialoghi scoppiettanti. Anni Wychwood, ventinove anni, è bella, indipendente e pericolosamente nubile. Ricca di suo, può permettersi di vivere da sola a Bath, rifiutando uno dopo l’altro pretendenti che le sembrano noiosissimi e ai quali preferisce una vita autonoma. Un giorno s’imbatte in una giovanissima ereditiera in fuga da un matrimonio che non gradisce, compitamente scortata dal giovane che le viene imposto come marito. L’aspetto inconsueto e assurdo della vicenda non può sfuggire all’incantevole senso dell’umorismo di Annis, né può sfuggirle l’opprimente monotonia nella quale è vissuta sino ad allora Lucilla, la giovane fuggiasca. Decide pertanto di prenderla sotto la sua protezione e di iniziarla alla vita di società grazie ai moderati piaceri che Bath può offrire. Quel che Annis non ha previsto nell’accogliere Lucilla è l’incontro con Oliver Carleton, zio e tutore della ragazza, scortese, brusco, sincero, intollerabile – e irresistibile. Gli scambi e i battibecchi tra i due costituiscono uno degli aspetti più divertenti del romanzo: l’indipendenza dell’una si sconta con l’assenza di galateo dell’altro, ed entrambi saranno costretti a riflettere sul fatto che forse l’amore è tenersi testa.
Edizioni Astoria. €17,00. 3 luglio


Blanca
Patrizia Rinaldi
Il commissario Martusciello e l’ispettore Liguori sono alle prese con un caso spinoso: l’omicidio di un pregiudicato, due sparizioni, una donna ritrovata in un cratere e tutto sembra collegarsi. L’uno è un ostinato uomo del popolo, l’altro un piedipiatti che si dà arie da aristocratico, ma è solo quando alla coppia si unisce Blanca, ipovedente specialista di intercettazioni che le indagini prendono il largo: bellissima, costretta dal buio che l’avvolge a percepire con gli altri sensi ciò che la circonda e i tremiti degli uomini. I tre scopriranno presto una trama criminale che dai vicoli della città vecchia arriva alle grandi piazze del centro, senza risparmiare nessuno, senza nessuna pietà.
Edizioni E/O. €9,50. 3 luglio



Il pasticciere del re
Anthony Cappella
È il 1670 e il dolore regna alla corte inglese di Carlo II Stuart. Madame Enrichetta, l'amata sorella del re andata in sposa a Filippo di Francia, fratello di Luigi XIV, è morta in circostanze misteriose a Versailles, e il re, il principe inglese amante dei piaceri, convinto che la sorella sia stata uccisa dal marito, si è trasformato in un monarca infelice. Ha cacciato via il sarto, mandato via l'amante e sprofondato la corte intera in un lutto stretto. Per riguadagnare i favori del re triste, decisivi nel conflitto con l'Olanda, Luigi XIV ha deciso di spedire a Londra un giovane italiano, Carlo Demirco, e una 'belle bretonne', Louise de Kérouaille. Carlo Demirco possiede un dono raro in quell'epoca: è il pasticciere di Versailles, il creatore dei mirabolanti sorbetti di fiori canditi, di pesche aromatizzate alla galanga, di pere insaporite con crema inglese, che stupiscono i cortigiani e le loro dame durante i grandiosi ricevimenti. Louise Renée de Penancoèt, dame de Kérouaille, figlia maggiore della famiglia più antica di Bretagna, spedita a corte dai genitori per trovare marito e risollevare le sorti del casato decaduto, ha anche lei un merito non da poco agli occhi di Luigi XIV: è stata la damigella preferita di Madame Enrichetta, la sua più intima confidente. Demirco e la 'belle bretonne' hanno un compito preciso: ridestare ai piaceri della vita Carlo II Stuart e ricondurlo così sulla retta via del suo antico legame con Parigi.
Edizioni Neri Pozza. €18,00. 4 luglio


L'anima del mondo
Alejandro Palomas
Che cosa succede quando la vita decide di dare una seconda opportunità a chi ha sofferto l'infelicità per una perdita indimenticabile o per il sottile male di stare al mondo? Alla residenza per anziani “Buenavista”, a pochi chilometri da Barcellona, Otto Stephens e Clea Ross, con la cagnolina Rita, fanno il loro ingresso nello stesso momento. Clea è stata una promessa del violoncello, ma ha dovuto abbandonare la musica e la carriera per restare accanto al marito, noto direttore d'orchestra, e adesso vive di rimpianti. Otto, invece, a novant'anni è ancora lo stesso scanzonato e brillante dongiovanni che era un tempo. Quando i due anziani richiedono i servizi di un'infermiera privata che si prenda cura di loro e a entrambi viene affidata Ilona, le loro esistenze, destinate a spegnersi tra le mura di un ospizio, magicamente si ridestano e si rimettono in moto. Del resto, Ilona è tutto fuorché una persona qualunque: fuggita anni prima dall'Ungheria comunista, ora lavora come infermiera e, nel tempo libero, pensa alla storia d'amore appena finita con un liutaio di nome Miguel. Così, quando Otto le chiede di dargli una mano a costruire un violoncello, lei decide di aiutarlo, memore del suo passato amore. E mentre lo strumento si anima a poco a poco, le vite di Otto, Ilona e Clea si toccano, si incrociano e si sovrappongono fino a creare un mosaico, toccante e rocambolesco, di rivelazioni e confidenze, mezze verità e bugie taciute, che finirà per portare a galla il segreto di Ilona e farà luce sulle esistenze di tutti quanti.
Edizioni Neri Pozza. €16,50. 4 luglio


Terribile splendore. La più bella partita di tennis di tutti i tempi
Marshall John Fisher
Il 20 luglio 1937 il campo centrale di Wimbledon è «verde e teso come un panno da biliardo». È il giorno della finale interzone di Coppa Davis e di fronte a quattordicimila spettatori va in scena la più bella partita di tennis di tutti i tempi: l’imberbe proletario dai capelli rossi Don Budge affronta l’idolo del pubblico, il barone von Cramm. Sul finire della Grande depressione, alle soglie della Seconda guerra mondiale, il significato dell’incontro tra l’americano numero uno al mondo e l’elegante aristocratico tedesco travalica i confini dello sport: Budge si batte per la gloria della patria, von Cramm per la sua stessa vita. Inviso al regime nazista, sorvegliato dalla Gestapo, la strategia di sopravvivenza del barone funziona sulla base dei successi collezionati sul campo. Von Cramm però sembra teso, il suo volto meno luminoso del solito. Poco prima del match una telefonata imprevista deve averlo messo in agitazione: «Era Hitler, voleva augurarmi buona fortuna».
Edizioni 66thand2nd. €18,00. 4 luglio


Povero cuor di donna
Paola Campanini
Roma, luglio ’47. Sull’Appia Antica, in un calcinato venerdí, viene ritrovato il corpo di una donna che porta i chiari segni di una violenza, nessun indizio accanto a lei per stabilirne l’identità, solo una gonna a fiori, un bottone da uomo e un neo appena sopra il labbro. Il caso è affidato ad Achille De Sanctis, un commissario che soffre i tormenti di una complicata crisi famigliare. Le indagini attraverso la Roma del dopoguerra portano alla scoperta di un’insospettata realtà criminale, in cui i sostenitori del vecchio regime sembrano ancora farla da padroni. Una storia di identità nascoste e rubate, di uomini che attingono la loro verità alla forza dolorosa dei sentimenti.
Edizioni Nottetempo. €13,50. 4 luglio



La traduttrice
Rabih Alameddine
Aaliya Sobhi, 72 anni, di Beirut, vive nel suo grande appartamento, tra ricordi e insonnia, aspettando l'arrivo del nuovo anno. La donna vive sola. Libraia, la sua vera passione è stata per tutta la vita tradurre in arabo i grandi classici della letteratura, senza che queste traduzioni siano state mai pubblicate. Questo lungo periodo è stato segnato da una forte emozione per l'arrivo nel 1967 di Ahmed, un ragazzo pieno di entusiasmo, profugo palestinese, che aveva accettato di lavorare gratuitamente per lei. Ben presto però la passione politica aveva strappato Ahmed al suo amore per la cultura e, in breve tempo, era diventato uno dei grandi torturatori del Libano. Aaliya lo incontra anni dopo per chiedergli un'arma con cui difendersi, durante la guerra, in caso di attacco. In cambio, Ahmed le chiede una notte di sesso. Un romanzo sulla passione, passione per i libri e passione per l'amore.
Edizioni Bompiani. €18,00. 10 luglio


L'assassino che viaggiava nel tempo
A.K. Benedict
COVER ORIGINALE
Arrivato a Cambridge come nuovo lettore, Stephen Killigan, giovane e brillante professore di metafisica, sta appena cominciando ad ambientarsi quando una sera fa una macabra scoperta: trova il corpo di una ragazza che la polizia sta cercando da mesi. Ma quando la polizia arriva da lui, avvertita da lui, non c’è traccia del corpo della donna. Killigan, incapace di dare una spiegazione del fatto, è convinto di non avere avuto un’allucinazione, anche se quello che è successo non ha una spiegazione razionale. Nel frattempo la voce del ritrovamento «fasullo» si diffonde per il campus, e Stephen viene avvicinato da Robert Sachs, un ambiguo professore di filosofia ossessionato dall’idea dell’omicidio perfetto. Sachs, come presto Stephen capirà, ha un ruolo non marginale in questa vicenda, ma non è lui l’assassino fantasma che lui e la polizia stanno cercando. Dietro Sachs infatti c’è forse l’opera del sinistro e misterioso Jackamore Grass, apparentemente in grado di viaggiare nel tempo, tra la Cambridge di oggi e quella del Diciassettesimo secolo, lasciando dietro di sé una scia di sangue e di delitti irrisolti…
Edizioni Castelvecchi. €19,50. 10 luglio 


Fatto di sangue
Sebastià Alzamora
Un vampiro si aggira per Barcellona, accesa da bombardamenti e sparatorie; lui sta bene nei luoghi dove infuria la violenza, perché può andare a caccia con più comodità. Succhia il sangue dal collo di un bambino, di un sacerdote; uccide a morsi i maiali di un convento clandestino. Suor Concezione ha tredici anni, è una tenera novizia; quando intona il Requiem di Fauré, scende una lacrima a tutta la comunità. Non è solo la forza del suo canto: lei si diverte a riscrivere la musica, ha sdoppiato l'invocazione del Pie Jesu in un canone a due voci che strappa il cuore. Ma quando il vescovo le chiede di comporre da zero uno Stabat mater, suor Concezione trema, non sa da che parte cominciare. E che ripugnanza le ispirano le mani del vescovo, simili a lunghe radici nodose, e il suo alito di vecchio, gli occhi spiritati.
Edizioni Marcos y Marcos. €17,00. 11 luglio


Un passato imperfetto
Julian Fellowes
Damian Baxter è un uomo di ingente fortuna che, però, non può nulla contro la malattia che lo sta uccidendo. Tre mesi di vita o giù di lì: è la sentenza che lui ha accolto con britannico aplomb. L’unica cosa che gli rimane è esaudire un desiderio che si è affacciato nella sua mente anni dopo l’arrivo di una lettera anonima: sapere se esiste da qualche parte un altro Baxter, un giovanotto cui lasciare il suo patrimonio, cinquecento milioni di sterline al netto delle imposte. Chi può escludere, infatti, che uno di quegli accidentali rapporti, consumati con tipica incoscienza giovanile durante i party all’università di Cambridge, abbia dato i suoi frutti? Perché dunque non appurare la verità? Chiedendo l’aiuto magari del vecchio amico di Cambridge, lo scrittore non-troppo-famoso con cui ha ferocemente litigato un giorno? Straordinaria conferma del talento di Julian Fellowes, dopo il successo di Snob, Un passato imperfetto è un romanzo esilarante e insieme profondo nelle sue implicazioni sociali, che ci consegna un nuovo Evelyn Waugh passato dalle parti di Jane Austen.
Edizioni Beat. €9,00. 17 luglio


Orgoglio e pregiudizio - Graphic Novel
Jane Austen - Nancy Butler e Hugo Petrus
Non esiste lettore che non conosca i romanzi di Jane Austen, capaci di esplorare tutte le sfumature del cuore femminile traducendone in prosa ansie, gioie, debolezze e virtù. Per la prima volta Orgoglio e Pregiudizio diventa una graphic novel! L’emozionante incontroscontro tra Elizabeth Bennet e il ricco e orgoglioso Mr. Darcy, sullo sfondo della società inglese dell’Ottocento, ci racconta con arguzia e raffinatezza come l’amore possa vincere, e cambiare, anche il cuore più ostinato.
Edizioni Panini Comics. €15,00. 18 luglio

14 commenti:

  1. Uh, ce ne sono un po' che mi piacciono e non avevo ancora visto.
    Sicuramente Il pasticcere del re. Io son golosissimo!
    E poi quello dell'Astoria...
    E che dire della graphic novel austeniana? Ma tu sai chi è il traduttore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo no, non c'è scritto - per ora - da nessuna parte.
      Se lo trovo ti faccio sapere ;)

      Elimina
    2. Tranquilla. Era solo curiosità perché conosco qualcuno che ha tradotto un paio di fumetti austeniani... e volevo sapere se erano questi. XD

      Elimina
  2. Bene, così a prima impressione mi interessano solo "Un amore imperfetto", già adocchiato e "Ancora insieme".
    A me i thriller e gialli attirano proprio pochissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me attirano pochissimo, ne leggo giusto un paio all'anno perché a un certo punto mi vien voglia :)

      Elimina
  3. Il pasticcere del re mi intriga molto :D
    (Ricordiamo che quel pelandrone dello Storti deve consegnare un certo manoscritto per settembre?)

    RispondiElimina
  4. Tu per caso hai letto 'Il profumo del caffè'? Sembra bello pure quello, ma non vorrei incappare in fregature, perché i fondi sono sempre più limitati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il profumo del caffè ce l'ho ma non l'ho ancora letto, quasi quasi lo prendo e lo metto in cima ai vari libri. e poi ti faccio sapere.
      e metto in cima anche la ramanzina al solito Storti ;)

      Elimina
  5. Oh, lieta di sapere che hai gradito La banda degli invisibili *__*
    A parte questo... voglio Fatto di sangue. E L'assassino che viaggiava nel tempo mi ispira un sacco. Per non parlare della Heyer che... che... magari potrei cominciare a vendere gli organi *O*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che rispondo così in ritardo non posso che odiarti perché la Heyer te la sei già presa. Grrrrrr

      Elimina
  6. Il romanzo di Georgette sarà mio al più presto!!!

    RispondiElimina
  7. Wow quante bellissime novità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, eh? e poi dicono che in estate escono solo libri da ombrellone...

      Elimina