mercoledì 21 novembre 2012

Avvistamento: Due uscite per Beat Edizioni

Da domani in libreria ci saranno due volumi molto interessanti pubblicati dalla casa editrice Beat. Stavolta non si tratta di versioni economiche di romanzi già usciti pochi anni fa, come di consueto per questa CE, ma di due volumi nuovi. O meglio: il primo, Fidati di me, è un vero e proprio inedito in Italia. Il secondo, Da qui all'eternità, è stato invece pubblicato e ristampato più volte dalla Mondadori tra il 1954 e il 1980, per poi andare fuori catalogo e diventare irreperibile. Date un'occhiata alle trame e ditemi se non sono degni di essere divorati. Io cercherò di farlo il prima possibile!

Fidati di me
di Peter Leonard

Trama:
Detroit. Karen Delaney è una bellezza mozzafiato, capelli rossi e pelle chiara, color crema; ma la sua vita sembra proprio aver infilato la strada sbagliata. Il primo errore che Karen commette è affidare i 300.000 dollari messi da parte in diciotto anni di duro lavoro da modella a un tipo conosciuto mentre andava alla toilette del Blue Martini di Birmingham, Samir Fakir, ufficialmente proprietario di una piccola catena di primizie gastronomiche, in realtà bookmaker con una serie di sgherri al seguito. Il secondo errore è rompere con Samir proprio nel momento sbagliato, quando il bookmaker ha ancora in mano i suoi soldi ed è troppo arrabbiato per restituirglieli. Qualche mese dopo, nel bel mezzo della notte, Karen si ritrova in casa due ladri, Bobby e Lloyd, e commette il suo terzo errore: affidare loro l’incarico di svaligiare la cassaforte di Samir e di riportarle indietro i suoi 300.000 dollari. Ambientato nei caotici sobborghi di Detroit e Chicago, Fidati di me è un thriller ad alta tensione che conferma la potenza e l’originalità di una nuova, inconfondibile voce della narrativa crime americana.

L'autore:
Peter Leonard è il figlio dello scrittore Elmore Leonard. È partner dell’agenzia di pubblicità Leonard Mayer & Tocco. Vive a Birmingham, nel Michigan, con la moglie e i suoi quattro figli.
Titolo: Fidati di me
Titolo originale: Trust me
Autore: Peter Leonard
Editore: Beat Edizioni
Pagine: 304
Isbn: 9788865591208
Prezzo: €9,00
Data di pubblicazione: 21 Novembre 2012




Da qui all'eternità
di James Jones

Trama:
A sessant’anni dalla prima edizione, Da qui all’eternità è al tempo stesso un classico della letteratura americana e un romanzo ancora magnifico e vitalissimo. E finalmente quello che è stato tra i più grandi successi letterari del Novecento può essere letto in versione integrale, senza le censure che lo avevano martoriato all’epoca del Maccartismo privandolo delle scene e dei dialoghi più realistici della vita militare, del linguaggio osceno e dei dettagliati quadri della repressione sessuale dei soldati, per i quali c’erano solo i bordelli oppure le esperienze omosessuali («Almeno mi faccio un paio di bicchieri e tiro fuori l’uccello», spiega il soldato Maggio in una scena censurata). Non solo: la versione integrale ci dice che pari attenzione era stata posta a rimuovere i passaggi pruriginosi anche dal punto di vista politico, come i brani dedicati al pacifismo della classe operaia del Midwest, quella che forniva la massa delle truppe di fanteria. È il 1941 nella base di Schofield sull’isola hawaiana di Oahu, poco prima dell’attacco a Pearl Harbor. I protagonisti sono due soldati dalla testa dura: Robert Prewitt, un trombettiere di talento ed ex pugile deciso a non salire più sul ring, e Milton Warden, un sergente di ferro, cinico e beffardo ma dotato di un suo personale senso di giustizia. Al centro delle vicende dei due protagonisti e dei loro comprimari – il piccolo e indistruttibile Maggio, italoamericano di Brooklyn; il caporale Bloom e il suo dramma di essere ebreo; i due vitali ma malinconici omosessuali Hal e Tommy; l’intellettuale e filosofo sempre in carcere Jack Malloy – vi sono le relazioni di Warden e Prewitt, tra loro e con le loro donne: Karen, la moglie del capitano Holmes, fragile e alla disperata ricerca di essere amata; e Lorene, la prostituta determinata a diventare un giorno, altrove, una donna e una moglie rispettabile. James Jones – come Steinbeck, la cui Valle dell’Eden apparve l’anno successivo – sostiene il suo grintoso realismo narrativo con un possente impianto mitologico. Sono assenti i grandi eroi dei film di guerra degli anni Quaranta e gli epici campi di battaglia. Si spara solo alla fine, la mattina del 7 dicembre 1941 dai tetti della caserma contro gli Zero dei Japs. Il lettore sprofonda invece tra uomini decaduti sullo sfondo del paradiso hawaiano: bordelli stipati nel giorno di paga, gioco d’azzardo, razzismo, violenza verbale, fisica, psichica, sessuale, fino alle torture della Palizzata, il carcere militare. James Jones scrisse un romanzo migliore di quello che fu pubblicato da Scribner’s nel 1951. La presente edizione, basata sul manoscritto conservato presso l’Università dell’Illinois e sulle lettere di protesta di Jones, ripristina il testo originale che l’autore tentò a tutti i costi di difendere.

L'autore:
James Jones (1921-1977) fu arruolato nell’esercito americano, 25a Divisione Fanteria, nel 1939, poco prima dello scoppio della Seconda guerra mondiale. Di stanza alle Hawaii, combatté successivamente nella battaglia di Guadalcanal. Ha raccontato la quotidianità, le atrocità e le conseguenze della guerra in opere di fama mondiale, come Da qui all’eternità e La sottile linea rossa.


Titolo: Da qui all'eternità
Titolo originale: From Here to Eternity
Autore: James Jones
Editore: Beat Edizioni
Pagine: 864
Isbn: 9788865591253
Prezzo: €13,90
Data di pubblicazione: 21 Novembre 2012

9 commenti:

  1. mi piacciono un sacco entrambe, tu hai letto già qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Lucrezia, ancora nulla... che poi ero convinta che oggi fosse il 20 e che quindi uscivano domani, invece sono usciti oggi! oddio, dove ho la testa??

      Elimina
  2. Okay, allunghiamo LA LISTA! =D

    RispondiElimina
  3. Ooooh beh, avevo già addocchiato questi due libri. Soprattutto "Da qui all'eternità" spero avrò modo di leggerlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì, dovevo fare sto post da un sacco di tempo insieme ad un'uscita del 14 novembre... ma ho fatto tardi :P
      l'unico freno è che da qui all'eternità ha più di 800 pagine!!!

      Elimina
  4. Per la serie a volte ritornano :D
    "Da qui all'eternità" mi ispira un sacco, ma ho un po' paura che non sia il mio genere e di annoiarmi dopo 50 pagine...
    E mi hai attaccato la mania di "Leviatan" mannaggia a te! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Leviathan (il mattone) mi è arrivato proprio ieri, comprato a metà prezzo sul libraccio :D

      Elimina