venerdì 22 giugno 2012

Recensione: Storia catastrofica di te e di me di Jess Rothenberg

The Catastrophic History 
of You and Me


Trama:
Brie muore all'improvviso. A sedici anni.
Col cuore, letteralmente, spezzato in due.
Nell'istante esatto in cui si sente dire da Jacob che non la ama piú.
Ma questo è solo l'inizio della storia.
Dal suo punto di osservazione in Paradiso Brie finalmente capisce un sacco di cose.
Che il matrimonio dei suoi sta proprio andando a rotoli.
Che il fratello Jack non riesce a perdonarle di essere morta.
Ricominciare da capo quando si ha il cuore a pezzi non è facile. Specie in un posto tutto nuovo. Ma una figura davvero celestiale comparirà presto ad accompagnare Brie nel suo paradisiaco futuro.

L'autrice:
Jess Rothenberg vive a Brooklyn. Storia catastrofica di te e di me è il suo primo romanzo.
Sito dell'autrice: http://www.jessrothenberg.com/

Recensione:
Ci sono romanzi che sembrano comparire sugli scaffali delle librerie all'improvviso, forse di nascosto, senza avvisare nessuno del loro arrivo. Romanzi che, se fossero stati preceduti da qualche comunicato stampa e qualche meritata anteprima, avrebbero sicuramente avuto un pubblico più ampio. 
Non ho idea di quali siano le vendite di Storia catastrofica di te e di me, ma so che non se ne è parlato abbastanza. Se non l'avessi notato nel blog di The book lover ad aprile, forse non ne avrei mai sentito parlare. Ed è un peccato. Perché è uno di quegli young adult che vale la pena leggere: è carino, dolce, emozionante, ironico, romantico. Una storia che non dovrebbe passare inosservata. Fortuna che qualche blog ha iniziato a notarla e a darle il giusto spazio.
Cuore d'inchiostro se ne è innamorato e non poteva trattenersi dal parlarvene.
Questa storia comincia con una morte. La morte della protagonista. Nessun flashback accompagnerà le pagine successive, a parte i vari ricordi della ragazza. Questa storia parla della morte e della necessità di viverla. Non ho il verbo adatto, scusatemi. Forse non è stato inventato ancora il termine per descrivere l'esistenza dopo la morte. O si dovrebbe parlare dell'esistenza dopo la vita?
Vi sto confondendo, lo so. Storia catastrofica di te e di me ci dimostra che c'è morte dopo la vita, e non è così negativa come potrebbe sembrare.
La protagonista, Brie, dal nome che richiama il famoso formaggio e che ispirerà i nomignoli più disparati a chi la incontrerà, muore di crepacuore. A sedici anni. Nel momento in cui il suo ragazzo le confessa di non amarla più. "Non ti amo più" e un cuore si spezza: metaforicamente, concretamente. La fine di un amore mette un punto alla vita della ragazza, che si ritrova catapultata, dopo un'assurda corsa in autobus, davanti ad una pizzeria, Little Slice of Heaven. Che vuol dire? L'eternità è forse una pizzeria? Altre persone già si trovano lì, probabilmente da molto tempo prima di lei, ma uno in particolare attirerà la sua attenzione. Per l'abbigliamento, stile Tom Cruise in Top Gun che fa molto anni '80, e per il carattere: strafottente, sicuro di sé, insistente. Il suo nome è Patrick. Non vi preoccupate, non nasce l'amore a prima vista e non verrete disturbati da pagine e pagine di romanticismo e drammi d'amore. Tutt'altro. Patrick si sentirà in dovere di guidare Brie (o Babybel, Mozzarella, Scamorza a seconda dell'ispirazione del momento) attraverso le cinque classiche fasi di elaborazione del lutto. Alla ragazza serve infatti arrivare all'accettazione della sua morte e dovrà passare per la negazione, rabbia, patteggiamento e rassegnazione prima di arrendersi e riconoscere che non c'è più nulla da fare e da cambiare. In una giostra di emozioni che la dondola tra i ricordi gioiosi, il presente di chi ancora vive e la sua condizione, Brie arriverà finalmente alla giusta conclusione, ben diversa da ciò che si sarebbe mai potuta aspettare.
Storia catastrofica di te e di me ti entra nel cuore, trova il suo spazio, ci si accoccola e ti tiene al caldo. Ad ogni pagina ritrovi un'emozione forse andata perduta, un pensiero nascosto difficile da rivelare, un sorriso di cui avevi bisogno. Jess Rothenberg ha scritto una bellissima storia d'amore senza concentrarsi direttamente sull'amore, ma facendolo vibrare da molto lontano. Ci ha raccontato la necessità del cambiamento e dell'accettazione: che usi la morte come palcoscenico, le dinamiche non cambiano. Se si vuole crescere, se si vuole affrontare il domani, bisogna liberarsi dalla rabbia, bisogna aprire gli occhi, non bisogna scendere a compromessi e non è giusto rassegnarsi: l'importante è osservare, capire, sentire, cambiare quel che si può e accettare che non tutto sia possibile. Il tutto condito dall'ironia di Patrick, dalla dolcezza di Polpetta e dal sottofondo musicale spettacolare che accompagna ogni capitolo. Ad ogni titolo è abbinata una canzone che vuol dare più senso al viaggio che Brie sta compiendo. Alcune canzoni ci sembrano così giuste, così toccanti, così adatte per quei momenti che ci sembra di vivere la storia due volte, di viverla attraverso tutti i nostri sensi... di guardarla, sentirla, e alla fine abbracciarla.
Lasciatemi così, sognante e felice per le emozioni vissute. 


Titolo: Storia Catastrofica di te e di me
Titolo originale: The Catastrophic History of you and me
Autore: Jess Rothenberg
Traduttore: Stefania Di Mella
Editore: Einaudi
Pagine: 352
Isbn: 9788806208042
Prezzo: €18,00
Valutazione: 4 stelline
Data di pubblicazione: 30 Aprile 2012

15 commenti:

  1. Ce l'ho! Ce l'ho! Lo inizio stasera!!!
    Con la tua recensione poi non vedo l'ora!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo, Ste!!!
      Spero ti piaccia tantissimo quanto è piaciuto a me!

      Elimina
  2. Sonietta, sono in pieno accordo con te. Libro consigliatissimo che DEVO rileggere. Se ci penso piango. AMO PATRICK, non esiste un personaggio dolce come lui <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto la tua recensione e ho visto quanto ti sei innamorata... mi accodo!

      Elimina
  3. E' in lista, ma dovrà aspettare un po'.
    A quanto pare questo Patrick miete vittime...chissà che in futuro non vi tocchi dividerlo anche con me ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccelo sapere se farai parte anche tu del fan club!

      Elimina
    2. Ahaha, tutte innamorate di Patrick!! :D

      Elimina
  4. L'ho visto al Libraccio e non l'ho preso, ora me ne pento :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho preso proprio al Libraccio, però on line!

      Elimina
    2. Per ora non ho mai ordinato al Libraccio on line perchè temo di non contenermi e comprarne troppi! Quindi per ora mi limito a frequentare quelli reali, che comunque non deludono mai, ogni volta trovo qualcosa che desideravo da pazzi!
      Evviva il Libraccio ^_^

      Elimina
    3. Se dalle mie parti ci fosse un Libraccio fisico, mi sa che ci passerei almeno una volta al giorno... visto che in quello on line ci vado più volte al dì! ma da me non c'è e mi accontento di questo. Viva il libraccio e w le librerie on line!

      Elimina
  5. Che recensione entusiastica! :D
    Me lo sono segnato, spero di leggerlo a breve, anche se ho ancora un sacco di letture che mi aspettano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto i libri non hanno scadenza: puoi leggere con calma quelli che già ti aspettano e sapere che dopo ci saranno già altri pronti per te! :)

      Elimina
  6. La tua recensione mi ha convita...leggero sicuramente questo libro :) un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonima, sono contenta che lo leggerai :)
      un bacio a te!

      Elimina