giovedì 14 giugno 2012

Recensione: Una sorpresa sulla Fith Avenue di Allison Winn Scotch

Time of my Life

Trama:
La vita di Jillian è perfetta e patinata come le numerose (forse troppe) riviste che divora compulsivamente. Ha arredato la casa seguendo i consigli di Elle Decor, cucina solo piatti raffinati che prepara seguendo le sofisticate ricette di Gourmet, e la sua cabina armadio è perfettamente ordinata secondo le regole auree indicate da Vanity Fair.
È sposata a un uomo elegante con un prestigioso posto in banca e ha un'adorabile bimba di diciotto mesi, che assomiglia come una goccia d'acqua a un angioletto. La sua è una famiglia da pubblicità. Eppure... quando riceve la notizia dell'imminente matrimonio del suo ex rimane turbata e non riesce a evitare di porsi una domanda molto pericolosa: Come sarebbe la mia vita se avessi fatto una scelta diversa? Careful what you wish for, attenzione a quel che desideri, perché potresti non esserci preparata...
Ed è proprio quel che capita a Jillian quando si sveglia nel suo vecchio appartamento di Manhattan, pronta a recarsi al suo divertente lavoro di un tempo. E soprattutto a incontrare il fidanzato di allora, Jackson, l'uomo che qualunque ragazza sogna la notte. Con il senno di poi, dicono, ci si vede benissimo, e Jillian è finalmente libera di cambiare tutta la sua vita. Può ritrovare la madre che l'ha abbandonata, può sfruttare la sua conoscenza del futuro per conquistare nuovi clienti, può risolvere i conquistare nuovi clienti, può risolvere i conflitti che l'hanno allontanata da Jackson. Ma è proprio quello che vuole davvero?

L'autrice:
Allison Winn Scotch collabora con le riviste più prestigiose, tra le quali Glamour, ed è autrice di numerosi romanzi, tutti bestseller del New York Times.
Sito dell'autrice: http://www.allisonwinn.com/


Recensione:
Una sorpresa sulla Fifth Avenue non nasconde nessuna sorpresa sulla Fifth Avenue. Con questo non sto esprimendo (per ora) un giudizio di valutazione sul romanzo ma presentando un dato di fatto: il titolo è abbastanza fuorviante. E' un titolo che richiama folli giornate di shopping, colazioni davanti alle vetrine di famosi gioiellieri, storie dall'atmosfera allegra e dalle facili risate. E ovviamente amori, giusti o sbagliati che siano. Gli amori (ribadisco l'ovviamente) ci saranno, ma tutto il resto no. Perché la celebre Fifth Avenue non è assolutamente protagonista del romanzo il cui titolo originale è molto più fedele alla storia: Time of My Life
Accettato il fatto, quindi, che si sta leggendo un romanzo dal titolo sbagliato, ci si può dedicare ad esso con aspettative diverse da quelle che ci si era potuti creare inizialmente. 
A parte il titolo, il romanzo ai miei occhi si presenta in maniera positiva: una trama che mi attira, un formato piacevole e per finire il prezzo: €9,90 per una prima edizione con copertina rigida. Se la Sperling proprio ultimamente aveva esagerato nel rapporto pagine/prezzo per La probabilità statistica dell'amore a prima vista, in questo caso si è data una controllata ed è venuta incontro a noi lettori con un prezzo più che appetibile.
I presupposti negativi e positivi si bilanciano: la lettura può iniziare senza nessun pregiudizio.
Parto col dire che l'idea della storia mi è piaciuta.
Donna sposata, una figlia, una vita apparentemente più che soddisfacente, una casa alla moda, una quotidianità senza particolari problemi, un marito presente anche se un po' troppo razionale: il suo mondo crolla alla notizia che l'ex-fidanzato da cui si è separata una decina di anni prima sta per sposarsi. Si risveglia nel passato, quando l'ex-fidanzato è ancora il suo attuale ragazzo, quando ancora non ha conosciuto il marito e ancora non ha deciso di abbandonare il lavoro per dedicarsi alla famiglia. Dopo il primo prevedibile momento di spaesamento e la constatazione che non c'è modo per tornare indietro, pardon, avanti nel futuro, decide di vivere quella come la sua seconda occasione per rimettere a posto ciò che non va nella sua vita futura. 
Come dicevo, l'idea mi piace. Non so quanto sia stata sfruttata nel campo narrativo, credo (ma potrei anche ricordare male) di non aver letto nulla del genere, mentre invece mi sarà capitato di vedere idee del genere applicate a serie televisive o a qualche film (un esempio è l'emozionante - almeno per me - The Family Man, con Nicholas Cage, anche se la dinamica non è proprio identica). 
Mi piacciono le storie di salti temporali, che siano propriamente fantasy o semplicemente un po' fuori dagli schemi come questa. Pertanto l'arrivo di Jillian nel suo passato e i suoi tentativi di riuscire a inserirsi in quella nuova-vecchia vita è stato gradevole. Purtroppo la narrazione non procede nel migliore dei modi. 
La storia diventa abbastanza scontata fin dalle prime pagine: condivido la scelta dell'autrice di far tornare la protagonista nel passato non tanto per cambiarlo ma per apprezzare il suo presente, ma non ne condivido la prevedibilità. Lo stile non ha nulla di particolare, se non che si potrebbe tranquillamente leggere una sola frase per pagina senza perdere il filo di ciò che accade. Tante parole ma nessuna sostanza: le pagine scorrono veloci senza darci l'occasione di soffermarci su quel che stiamo leggendo. Sembrano non avere consistenza, e a noi lettori sembra di conoscerle ancor prima di leggerle. La lettura non si trasforma in noia, grazie comunque ad una storia abbastanza coinvolgente, ma avrebbe bisogno di una marcia in più. 
La trovo una lettura ideale per la spiaggia: anche se il sole ci batterà in testa e saremo un po' storditi dal caldo, non rischieremo di perderci qualche passaggio importante. La lettura è così semplice da essere perfetta per una calda estate. 

Titolo: Una sorpresa sulla Fifth Avenue
Titolo originale: Time of My Life
Autore: Allison Winn Scotch 
Traduttore: Marco Zonetti
Editore: Sperling Kupfer
Pagine: 228
Isbn: 9788820052720
Prezzo: €9,90
Valutazione: 2,5 stelline
Data di pubblicazione: 5 Giugno 2012

2 commenti:

  1. Sembra proprio un libro carino :D

    RispondiElimina
  2. Ciao, ho premiato il tuo blog con 2 premi ;) dai un'occhiata!! Spero ti faccia piacere!

    http://unbuonlibrononfinisce-mai.blogspot.it/2012/06/premi-dardos-my-beautiful-blog-award.html

    RispondiElimina