venerdì 24 febbraio 2012

Avvistamento: Due novità Fantasy per la Mondadori

Marzo ormai è alle porte e le novità del prossimo mese iniziano già a farsi strada.
La Mondadori ne ha già pronte due, una tutta italiana, che verrà pubblicata nella collana I Grandi, l'altra invece statunitense che farà parte della collana Chrysalide (ex Shout!).

Cinder - Cronache lunari
di Marissa Meyer

Trama:
Una cyborg non può piangere, non può sperare né sognare: può innamorarsi?
In un futuro lontano la Terra è divisa in sei grandi regni. Cinder è una ragazza metà umana e metà cyborg. Non ha ricordi della sua infanzia mentre il suo futuro sembra scritto: il lavoro da meccanico al mercato, una matrigna e delle sorellastre da sopportare, qualsiasi sogno da soffocare. Eppure quando per caso incontra il principe Kaito, erede al trono del regno, qualcosa in lei si accende. Ma può una cyborg sognare una vita normale? Intanto il mondo è invaso da un’epidemia e l’unica ad avere l’antidoto è la splendida ma malefica Regina di Luna: con il suo sguardo magico e letale riesce a controllare le menti. Ma il prezzo da pagare per la salvezza del mondo è troppo alto.
L'autrice:
Marissa Meyer vive a Washington con il suo compagno e due gatti che adora. Oltre a leggere e scrivere ama il buon vino, girare per mercatini d’antiquariato e viaggiare. Questo è il suo primo libro.




Titolo: Cinder - Cronache Lunari
Titolo originale: Cinder - Lunar Chronicles
Autore: Marissa Meyer
Editore: Mondadori - Collana Chrysalide
Pagine: 396
Isbn: 9788804616788
Prezzo: €17,00
Data di pubblicazione: 13 Marzo





Multiversum
di Leonardo Patrignani

Trama:
Un’appassionante storia d’amore al ritmo travolgente dei romanzi di Stephen King.
Alex vive a Milano. Jenny vive a Melbourne. Hanno sedici anni. Un filo sottile unisce da sempre le loro vite: un dialogo telepatico che permette loro di scambiarsi poche parole e che si verifica senza preavviso, in uno stato di incoscienza. Durante uno di questi attacchi i due ragazzi riescono a darsi un appuntamento. Alex scappa di casa, arriva a Melbourne, sul molo di Altona Beach, il luogo stabilito. Ma Jenny non c’è. I due ragazzi non riescono a trovarsi perché vivono in dimensioni parallele. Nella dimensione in cui vive Jenny, Alex è un altro ragazzo. Nella dimensione in cui vive Alex, Jenny è morta all’età di sei anni. Il Multiverso minaccia di implodere, scomparire. Ma Jenny e Alex devono incontrarsi, attraversare il labirinto delle infinite possibilità. Solo il loro amore può cambiare un destino che si è già avverato.

L'autore:
Leonardo Patrignani è nato a Moncalieri (To) nel 1980. Diplomato al liceo classico Giuseppe Parini, ha intrapreso la carriera musicale col nome d’arte Patrick Wire. Ha girato il mondo con la sua band, i suoi dischi sono venduti dal Canada al Giappone. Cultore dei giochi di ruolo, fermo sostenitore dell’esistenza di forme di vita aliene, di professione doppiatore e lettore appassionato dei romanzi di Stephen King. Il Multiversum è il suo romanzo di esordio.




Titolo: Multiversum
Autore: Leonardo Patrigani
Editore: Mondadori - Collana I Grandi
Pagine: 348
Isbn: 9788804616795
Prezzo: €15,00
Data di pubblicazione: 27 Marzo

9 commenti:

  1. ma ma... cos'è la copertina di Cinder?? Solo a me è venuta in mente Medusa? o.O

    RispondiElimina
  2. Multiversum sembra interessante!

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. già, era molto meglio la cover originale di cinder :( vabbè.

    RispondiElimina
  5. è vero la copertina originale di Cinder è molto più carina!questa mi ricorda un po' Malefica!

    RispondiElimina
  6. Mi ispirano entrambi.. di più il secondo (di cui apprezzo anche la copertina.. molto bella)
    Peccato per la cover di "Cinder" questa è orribile.. ma come mai la Mondadori ha sta fissa di stravolgere le cover? MAH... misteri!

    RispondiElimina
  7. Il secondo è magnifico ! Bellissima copertina e trama veramente interessante . Poi l'autore è italiano ...merita !

    RispondiElimina
  8. Wow, anteprime davvero interessantissime! Sopratutto la seconda! Anche se devo ammettere che forse la prima con una copertina diversa avrebbe reso molto di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La seconda attira moltissimo anche me, quanto alla prima a dire il vero non amavo la cover originale. Non che quella scelta dalla mondadori sia bella, ma io la trovo migliore rispetto alla scarpa rossa!

      Elimina