venerdì 22 luglio 2011

La trilogia di Aton di Gordon Magloire

L'ultimo sortilegio


Trama:
Ad Anita non bastano i problemi dell'adolescenza, il suo essere un po' scorbutica e il non rendersi conto di essere fin troppo carina, anche se mascolina. No, la giovinetta riceve un messaggio dal quale comprende che il suo professore si trova in pericolo. Tutto pare far capo a un misterioso oggetto, il ''dono di Aton'', una sorta di amuleto custodito nella tomba di Ramsete II, ma di fattura talmente anomala e avanzata tecnologicamente da far pensare a un ritrovato di altri mondi. A fianco di Anita, un giovane tanto seducente quanto sfrontato. Uno stramaledetto, ambiguo demone. Per fortuna, a vegliare sulla fanciulla c'è un essere eccezionale, intelligente e arguto, certo non bello ma una sicurezza per Anita: è Gordon il leprecauno. Il ciclo di Aton è raccontato in prima persona proprio da Gordon Magloire, un leprecauno eccentrico e brontolone. I leprecauni fanno parte del mitico popolo delle Fate, e Gordon discende direttamente da Lugh, detto malignamente il piccolo storpio, che fu il capo della sua gente. Alto non più di mezzo metro, può rendersi invisibile, muoversi nel tempo e assumere sembianze umane o animali.

L'autore:
Non è dato sapere chi sia l'autore del libro. Si presenta come Gordon Magloire, un vetusto leprecauno con la pelle verdognola che ci narrerà la storia...
Chi sarà? Un autore nostrano o straniero? Una donna o un uomo? Vecchio o giovane?
Verrà mai scoperto questo mistero??






Recensione:
Credo che se avessi avuto una ventina d'anni in meno, questa sarebbe stata di sicuro una bella lettura. E' un romanzo scritto per i più giovani, per ragazzini e ragazzine al di sotto dei 14 anni d'età: superata quella linea di demarcazione, la storia perde il suo fascino.
Sì, perché se ci si sofferma sulla trama, il lettore è subito intrigato da ciò che questo libro potrà regalargli: avventura, viaggi, pericoli, il tutto condito da una bella dose di fantasia. La protagonista è Anita, una ragazzina a prima vista non troppo simpatica, né cordiale, né socievole. Immediatamente ci allontaniamo dal suo personaggio per dedicare tutte le nostre attenzioni a Gordon, il saggio leprecauno che è allo stesso tempo coprotagonista e voce narrante. E se vogliamo immergerci per bene nell'atmosfera del libro, dobbiamo essere disposti a credere che l'autore del romanzo sia lo stesso Gordon, e non un essere umano dotato di una spiccata inventiva.
Iniziamo a seguire Anita a Madrid, accompagnandola per i luoghi che immediatamente siamo capaci di riconoscere, se abbiamo avuto la fortuna di visitare la capitale spagnola, e mentre la storia procede, ci perdiamo nei nostri ricordi, passeggiando per quelle strade, fermandoci a mangiare da Botin o al Museo del Jamon.... Insomma l'inizio è abbastanza coinvolgente.
Purtroppo il coinvolgimento non è totale. Dal punto di vista emozionale siamo a zero. Anita non riuscirà mai a ispirarci simpatia, né i suoi incontri. Non che siano personaggi antipatici o terribili, semplicemente ci risultano indifferenti. I cattivi non sono troppo cattivi, i buoni sono troppo tiepidi per far sì che si arrivi a prendere le loro parti. Sembra che durante la narrazione ci si sia dimenticati totalmente dei sentimenti, delle emozioni, delle sensazioni che rendono una storia più viva. E' per questo che credo che la lettura possa essere apprezzata maggiormente dai più piccini, che non faranno troppo caso all'assenza dell'aspetto emozionale, per concentrarsi unicamente sulla ricerca del misterioso "dono di Aton".
Cosa resta di questa lettura? La curiosità di sapere come proseguirà la trilogia, visto che nonostante una sorta di autoconclusione, il finale lascia spazio a diverse congetture; e soprattutto la voglia di conoscere chi ci sia dietro il leprecauno Gordon... io punto su qualcuno di molto giovane, perchè credo che i difetti di questa storia siano da attribuire non a una mancata capacità dello scrittore (o della scrittrice) quanto, invece, alla sua giovane età e al fatto che questo sia probabilmente il suo esordio narrativo.
Verrà mai svelato il mistero?
Chissà...

Se avete voglia di assaggiare un anticipo del romanzo, trovate le prime pagine sul sito 10 righe dai libri
Basta cliccare QUI


Titolo: La trilogia di Aton - L'ultimo sortilegio
Autori: Gordon Magloire
Editore: Giunti
Pagine: 254
Prezzo: €14,90

4 commenti:

  1. mi piace un sacco questo libro quando esce il secondo? vorrei avere l'email di gordon!!!! <3 <3 <3 <3

    RispondiElimina
  2. da dudu quello sopra

    RispondiElimina
  3. è un libro veramente bellissimo!!! non vedo l'ora che esce il secondo!! =)

    RispondiElimina
  4. in fondo al libro si dice che sia una donna ad averlo scritto .
    ma non si sa chi !
    bellisimo , io aspetto il 2

    RispondiElimina