lunedì 18 luglio 2011

RECENSIONE e GIVEAWAY di La ragazza del Greenwich Village di Lorna Graham

Complice un disguido con la consegna de La ragazza del Greenwich Village, qui a Cuore D'inchiostro ce ne siamo ritrovate due copie tra le mani, e quale miglior modo di utilizzarne una se non attraverso un GIVEAWAY? Avremmo potuto regalarla direttamente, è vero, o scambiarla... ma ci piace l'idea che la copia venga assegnato a chi davvero vorrebbe averla, perciò dopo le notizie e la recensione, trovate i modi per partecipare all'estrazione ^^


The ghost of Greenwich Village

"Se la sera in cui aveva deciso di trasferirsi a New York avesse saputo che di lì a poco non solo avrebbe trovato un appartamento relativamente economico nel Village - un'impresa impossibile, a detta di tutti - ma anche che l'avrebbe diviso con il fantasma di uno scrittore, avrebbe lei stessa fatto fatica a crederci.
Avrebbe fantasticato di conversare di cibo francese ed espedienti letterari con Henry James il quale,
circonfuso da una evanescente luce bianca, le sarebbe apparso con tanto di bastone e panciotto.
O immaginato di avere uno scambio di vedute con Edith Wharton, che avrebbe fluttuato vicino al soffitto con un sellino a ornarle la gonna e un cappello di piume e le avrebbe consigliato con indubbio buon gusto dove appendere la prima stampa artistica della sua futura collezione.
Oppure sognato di scambiare argute battute con Mark Twain, o magari di sfidarlo a poker sbirciando le sue carte che svolazzavano sopra il tavolo.
Ma non era stata così fortunata. 
Le era toccato Donald Bellows, il poeta beat arrivato dall'inferno."


Trama:
«Nel Village, strade vicoli e viuzze si aggrovigliavano secondo una logica tutta loro e la notte non durava mai abbastanza. Era un posto senza tempo, e Eve voleva assaporarne la magia segreta.»
In splendida palazzina d’epoca nel cuore del Greenwich Village, 2 locali, caminetto, lampadario a gocce, affitto modico.
La nuova vita di Eve Weldon comincia in un delizioso appartamento del quartiere più affascinante di Manhattan, sulle orme della madre Penelope, che nei favolosi anni Sessanta aveva vissuto proprio qui la sua personale età dell’oro. Arriva dritta dall’Ohio, Eve, con la valigia piena dei meravigliosi abiti vintage di Penelope, il sogno di fare la scrittrice e la voglia di trovare un nuovo amore nella città dove tutto è possibile. E mentre Eve prova ad assaporare l’atmosfera bohémien, tutta jazz e sigarette, scrittori maledetti e martini, di un tempo lontano, sarà l’incontro con Donald Bellows, il più improbabile e inatteso dei coinquilini, a regalarle il senso di un passato dal fascino misterioso e irresistibile. Con La ragazza del Greenwich Village Lorna Graham ci regala un tributo lieve, ironico e scintillante alla Manhattan resa immortale da Colazione da Tiffany. Una commedia romantica, brillante e sorprendente per chi non ha mai smesso di credere alle favole. Né ai fantasmi...

L'autrice:
LORNA GRAHAM è nata in California, vicino a San Francisco. È autrice televisiva per programmi come Good Morning America e Dateline NBC e scrive per il “New York Times” e il “Reader’s Digest”. La ragazza del Greenwich Village è il suo primo romanzo.
Sito dell'autrice: www.lornagraham.com/



Recensione:
Ci sono dei libri che sanno incantarti fin dall'inizio, ipnotizzandoti con la loro copertina che ha il sapore del fascino e dell'eleganza, stregandoti con quel titolo che ci riporta New York e il suo splendore, incatenandoti con una trama che una lettrice come me avrebbe voglia di vivere in prima persona...
La ragazza del Greenwich Village non ha fatto che confermare le mie aspettative, rivelandosi un romanzo delizioso e piacevolissimo.
L'ambientazione la fa da padrona: New York e suoi quartieri chic, inaspettatamente pieni di cultura, quei palazzi che all'occhio inesperto sembrerebbero anonimi, ma che si rivelano solo a chi cerca: orme di scrittori del passato, che lì hanno abitato, hanno vissuto, hanno amato.
Una New York da vivere tra mostre di arte pazzesca ma stupenda, locali affollati ma di tendenza, passeggiate notturne da affrontare senza timore di ciò che potrebbe accadere.
E se quel timore non c'è, ma qualcosa accade, qualcosa di temibile, il risultato a New York è che si diventa eroi per un giorno...
Eventual Weldon, chiamiamola Eve, arriva a New York con una valigia piena di speranza, di aspettative, piena di sicurezza che tutto andrà come lei vorrà. E' a New York per seguire quella che fu la giovinezza della mamma, Penelope, che solo a New York visse i suoi anni felici.
Eve si rende conto che non è facile trovare la felicità, così come non è facile trovare e mantenersi un lavoro, o un appartamento. Inizia i suoi primi tentativi, è una donna ostinata nonostante la timidezza, è forte e non si lascia intimorire. A volte si lascia trasportare troppo dal suo coraggio, finendo nei guai.
La sua vita è così: non riesce mai a mettere a freno i suoi pensieri e le sue azioni, finendo spesso per rovinarsi con le sue stesse mani, o meglio parole. E mentre i disastri sembrano rincorrersi, riesce a trovare in quel caos anche lei la sua happy island: Gwendolyn, l'amica del negozio vintage, che le dimostra immediatamente affetto e fiducia; Matthias Klieg, il celebre anziano stilista che la prende immediatamente sotto la sua ala protettrice; e Donald, l'odioso insistente insostituibile fantasma chiacchierone Donald, che le infesta la casa e i pensieri dal momento in cui Eve mette piede nel suo appartamento, e Bourbon, il cagnolino che si ritrova per caso e che diventa immediatamente parte di lei.
La vita della ragazza continua, nonostante la perdita del lavoro, il rischio di perdere l'appartamento, continua lì, a New York, dove anche se per un giorno si è stati degli eroi, il giorno dopo la città è pronta a dimenticarti e a condannarti. Eve deve continuamente ricostruirsi per risucire a stare a galla. Ma non si arrende. Sente di essere vicina alla madre, sente di avere degli obblighi verso il suo fantasma, che altri non era che uno scrittore appartenuto alla beat generation ma scomparso troppo presto, e affiancherà la ricerca del lavoro alle ricerche su Donald, fino al punto in cui riusicrà a collegare tutto, a far incrociare la sua vita col suo lavoro, passando anche per il passato di Penelope, e trovando la sua felicità.
Che altro dire di questa storia, se non che l'ho adorata?
Eve non è un personaggio brillante, questo aspetto forse è riservato ad altri personaggi della storia, ma così umano e quotidiano che facilmente ci si può rispecchiare in lei e trovarsi d'accordo con le sue scelte.
Una storia in cui ci si sente protagonisti: ogni lettore arriva nella Grande Mela con Eve, entra per la prima volta in uno studio televisivo con lei, trovandosi impreparati davanti ad una bouillabaisse ma costretti a realizzarla. Ogni lettore porta avanti le scelte della ragazza, condividendole, appoggiandole, sostenendole con lei.
Ci sentiamo un po' newyorchesi un po'spaesati come la nostra protagonista, ma sono sensazioni che ci fanno stare bene, che ci rendono sereni. Questo l'effetto di questo romanzo su di me: serenità. E in alcuni momenti della vita, non si può chiedere di meglio!


G I V E A W A Y 


Image and video hosting by TinyPic
<a href="http://cuoredinchiostro.blogspot.com/2011/07/recensione-e-giveaway-di-la-ragazza-del.html" target="_blank"><img src="http://i56.tinypic.com/2zj9o3d.jpg" border="0" alt="Image and video hosting by TinyPic"></a>




(poche) Regole:
  • essere follower del blog
  • compilare il form qui sotto
  • lasciare un commento (di senso compiuto e inerente al romanzo) a questo post
La partecipazione al giveaway scade il 18 AGOSTO a mezzanotte e l'estrazione verrà fatta il 19.
Buona fortuna!!!


Autore: Lorna Graham
Editore: Rizzoli - Collana Narrativa Straniera
Pagine: 378
Prezzo: €20,00







45 commenti:

  1. Già il titolo mi piace. Anche a me piacerebbe vivere nel village. Ho letto la trama e subito mi è saltato all'occhio Hnery James, uno dei miei scrittori preferiti. Anche la recensione fa venir voglia di leggere il romanzo!!

    RispondiElimina
  2. Beh, come non partecipare a questo giveaway. Greenwich village è qualcosa di unico, con le sue viuzze e le sue casine basse neanche sembra di stare a New York. E se oltre alla location anche la storia sia così interessante, sento il dovere di tentare la sorte. Speriamo che mi arrida!

    RispondiElimina
  3. *o* Non conoscevo questo libro, quindi ho letto tutte le info riportate... E' davvero bello scoprire i libri così! =)
    Comunque io sono tra quelli che non hanno smesso di credere nelle favole (anche se questo a volte mi mette nei guai), e per quanto riguarda i fantasmi...vorrei tanto averne qualche prova, ma finora non ho avuto fortuna! =p
    Detto questo, già dalla recensione è facile immaginarsi nei panni della protagonista. Arrivare a New York,(*.*) cercare di trovare la propria strada, trovare un appartamento (anche se infestato) e delle persone su cui contare... A chi non piacerebbe?! Se poi la nostra protagonista è umana e "relativamente normale" tanto meglio, vorrà dire che leggeremo di qualcosa di realizzabile! =)

    RispondiElimina
  4. Partecipo proprio a pelo, che fortuna! :D da neo sposina posso dire che il tempo per leggere non è moltissimo, ma devo avere qualcosa da portarmi in vacanza ^^ ottima trama, mi ha colpita subito.
    Non conoscevo questo libro, grazie della bellissima oppurtinità ^^

    RispondiElimina
  5. Oh, ma che bella trama! Appena ho letto del fantasma, mi sono elettrizzata poiché mi ha ricordato "La ragazza fantasma" della Kinsella che ho amato!
    Poi io adoro quando in una storia apparentemente molto realistica, venga aggiunto un qualcosa di irreale..sì sì, penso proprio che potrebbe piacermi!
    Tento con questo bellissimo giveaway di ottenerlo perché, ahimè, venti euro sono tantini..:(

    RispondiElimina
  6. Davvero una bella scoperta questo libro! Non lo conoscevo, ma la trama mi ha davvero colpito molto. Sarebbe indubbiamente un'ottima compagnia sotto l'ombrellone :)

    RispondiElimina
  7. La trama di questo romanzo è davvero accattivante perché presenta degli elementi di forte fascinazione, soprattutto per i miei gusti letterari: una ragazza inizia la sua avventura nella città più bella del mondo e trova nel suo nuovo appartamento un coinquilino molto particolare (il fantasma di uno scrittore del passato!)...gli elementi per innamorarmi di questo libro ci sono tutti ;-)
    La recensione del vostro blog ha solo finito di accrescere il mio desiderio di scoprire tutta la storia!

    RispondiElimina
  8. partecipo e condivido https://www.facebook.com/dolcemanu86
    email:ilregnofatato@hotmail.it

    RispondiElimina
  9. Ciao, sono Fata Anto (anche se vedo che prima di me c'è un'altra fata...non confondeteci, non siamo la stessa persona ) !!!
    Il Greenwich Village è meraviglioso, mi ci sono persa per le sue strade nella mia vacanza a New York... Il libro sembra carinissimo, mi piacerebbe moltissimo leggerlo!
    Ho condiviso su blog, fb, sono follower, ecc...
    Grazie della possibilità!

    RispondiElimina
  10. Ben detto una di quelle storie che vorresti vivere in prima persona!!!mi hai fatto venire voglia di rivedere "Colazione da Tiffany"
    sono catymariposina
    Un saluto!!!

    RispondiElimina
  11. accidenti mi è comparso l'errore ç__ç

    la trama è la classica che cattura l'attenzione di chi ha uno spirito sognatore e romantico. La presenza di Donald mi ha ricordato un film che ho visto tempo fa e devo dire che ha contribuito a donare a tutta la vicenda quel tocco in più (come se la sola ambientazione a Manhattan non fosse sufficiente per convincermi che questo romanzo è da leggere!)

    RispondiElimina
  12. Wow che bello il Greenwich Village!!! Mentre leggevo mi sembrava di essere proprio lì! e poi chissà cos'accadrà dal suo incontro con Donald!!!
    Mi sembra un libro con una buona trama e devo ammettere che mi ispira tanto!!! Perciò terrò le dita incrociate! Grazie del giveaway!!!

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. @vale: la scadenza è il 18 agosto, non luglio! quindi tra un mese... insomma non partecipi in extremis ma sei pienamente in tempo!

    RispondiElimina
  15. Wow, partecipo proprio volentieri! La trama mi sembra simpatica e frizzante, il che unito al paranormale non è per niente male :)
    Cross fingers!

    RispondiElimina
  16. partecipo e condivido su fb
    sn follower
    bel libro uaooo
    Carmen Melfi

    RispondiElimina
  17. Solo il titolo promette bene.
    New York e suoi quartieri chic ed orme di scrittori del passato.
    Bella recensione
    partecipo volentieri

    RispondiElimina
  18. Un posto magico, un quartiere affascinante ed ambito, un fantasma chiacchierone...sembra proprio una storia incantevole. Incrocio le dita. Grazie per l'opportunità. Ciao.

    RispondiElimina
  19. @girasonia: visto, sul subito avevo letto male ;)

    RispondiElimina
  20. atmosfera bohèmien, artisti, atmosfera chic..wow! già dalla trama sembra di entrare in quell'atmosfera!

    RispondiElimina
  21. Sarei troppo curiosa di leggere questo romanzo..sembra molto allettante!!!ho condiviso sia su FB che sul mio blog!!!!speriamo bene!!!baci

    RispondiElimina
  22. Libro davvvero molto affascinante che,credo, possa serbare tante belle sorprese. Sinceramente non so cosa aspettarmi dalla sua lettura, ma sono sicura che non mi lascerà certamente indifferente!

    RispondiElimina
  23. ....il cuore pieno di entusiasmo, il sogno nel cassetto di diventare scrittrice, un grande amore dietro le porte....e i favolosi abiti retrò della madre...questi sono gli ingredienti che rendono la torta "La ragazza del Greenwich village" la più gustosa, appetibile, intrigante leccornia di fine estate!
    Non vedo l'ora di leggerlo, partecipo sicuramente!

    RispondiElimina
  24. Ringrazio il blog per avermi fatto conoscere questo libro, come molti altri in precedenza! m'ispira molto, soprattutto vista l'ambientazione! e anche lei vuole diventare scrittrice! andremmo molto d'accordo ù.ù

    RispondiElimina
  25. ciao che bello metto il link sul blog http://concorsiblogcandyegiveaway.blogspot.com

    RispondiElimina
  26. Bello questo Giveaway! I libri ambientati nella Grande Mela mi piacciono sempre, inoltre a te è piaciuto, e la tua opinione oramai è legge per me... Mi fido ciecamente e mi ritrovo sempre a darti pienamente ragione!
    Incrocio le dita
    Ciau

    RispondiElimina
  27. Molto carino questo libro! Non lo conoscevo e sono molto contenta di averlo trovato, la storia è molto originale e l'ambientazione mi sembra perfetta :)

    Fra

    RispondiElimina
  28. non ho mai letto così tante recensioni in cui ci sia un fantasma!! il libro ispira non solo per questo particolare ma anche e soprattutto per l'ambientazione il village, uno dei quartieri che hanno fatto la storia di new york, la new york degli artisti e di chi ha un sogno nel cassetto; fantastica cornice per ricercare di realizzare il proprio sogno e di trovare l'amore.
    baci susi. buona fortuna a tutti.

    RispondiElimina
  29. ciao sono una nuova iscritta ! partecipo anche io ;)questo libro sembra davvero molto simpatico !
    ho condiviso su FB TWITTER e GOOGLE BUZZ

    Buona Fortuna a tutte !

    RispondiElimina
  30. romanzo accattivante a partire dalla copertina, proseguendo con la trama...e spero si concluda cn la lettura:) davvero curiosa,incrocio le dita;)

    RispondiElimina
  31. Dalla recensione sembra un libro delizioso. Per partecipare a questo giveaway mi sono iscritta a questo blog con molto piacere.
    Ciao!

    RispondiElimina
  32. titolo e copertina mi ispirano moltissimo.. incrocio le dita!

    piukina81@gmail.com

    RispondiElimina
  33. Io amo New York! Dopo Parigi è il mio sogno sin da bambina :) Leggere dei quartieri chic o di tutti i personaggi che vi sono passati mi fa sempre sognare...Sonia io adoro le tue recensioni :) Riesci sempre a far immedesimare chi legge e a prescindere dall'esito del giveaway lo leggerò sicuramente :)

    RispondiElimina
  34. il titolo e la copertina sono già da soli un apotente calamita..la tua recensione poi mi ha colpita molto..incrociamo le dita ;)

    RispondiElimina
  35. bella recensione! se non fosse stato per quella avrei capito solo poche cose dalla trama...

    bè grazie per il chiarimento! provo con il giveaway, giusto per provare sennò leggerò il libro lo stesso :)

    RispondiElimina
  36. Ma che bella trama^^
    Mi voglio trasferire per un pò li!!
    Sembra veramente un buon romanzo..incrociamo le dita!!

    RispondiElimina
  37. Salve, e complimenti per il blog :)
    La trama di questo libro mi ispira molto, e grazie alla tua recensione ho deciso che lo leggerò sicuramente =)
    Partecipo volentieri =)

    RispondiElimina
  38. wow...bella storia, sono troppo curiosa di sapere come questa storia si svilupperà...poi c'è un fantasma e di qualunque genere si tratti le storie con dei fantasmi mi piacciono troppo!
    quindi partecipo a questo giveaway :)

    RispondiElimina
  39. Che bel romanzo e che bella recensione invogliante! È vero: il fascino misterioso e irresistibile di questo romanzo ti cattura. Sembra proprio una protagonista in cui mi piacerebbe immedesimarmi e che fa fantasticare durante la lettura. Non voglio farmi scappare questa occasione: provo.
    Grazie per la possibilità!

    RispondiElimina
  40. Non posso proprio fare a meno di partecipare a questo giveaway...in questo periodo dell'anno con un libro del genere, una sdraio e una bella bibita fresca chi m'ammazza!!!ehehehe!!
    Incrocio le dita!!
    Grazie!Gloria

    RispondiElimina
  41. Non sono mai stata al Greenwich Village e nemmeno nella grande mela, ma devo ammettere che è uno di quei luoghi che prima oppoi bisogna visitare XD
    Dalla tua recensione direi proprio che è una di quelle letture da non lasciarsi sfuggire ;)

    RispondiElimina
  42. La trama mi ha incuriosito molto, chi non vorrebbe il fantasma di un poeta in casa?! In più i romanzi in cui si parla anche di New York sono sempre ben graditi nella mia libreria, quindi incrocio le dita e partecipo :)

    RispondiElimina
  43. Non potevo non seguirti anche sul tuo blog, lo faccio già su aNobii :)
    Non conoscevo questo libro, deve essermi sfuggito (ma come ho fatto a lasciarmelo scappare?).
    La trama mi sembra interessante e la copertina è così delicata che ti fa venire voglia di acquistarlo senza pensarci due volte (ci sanno fare i maestri del marketing, eh?!). L'idea di un fantasma "letterato" in casa la trovo senza dubbio originale!

    RispondiElimina
  44. Sembra un libro interessante, soprattutto per chi, come me, ama New York e non ne ha mai abbastanza di leggere libri ambientati in questa magica città. E poi la trama di questo libro mi incuriosisce tanto, anche se ancora non sono riuscita a farmi un'idea precisa, sembra un libro rilassante e scorrevole che mi piacerebbe proprio tanto riuscire a leggere. Incrocio le dita per il GA^^

    RispondiElimina
  45. bella trama, e poi se a te è piaciuto piacerà anche a me.. leggendo i tuoi gusti simili ai miei.. e ti dirò di più anche a me picerebbe avere il fantasma di un poeta in casa xD Partecipo assolutamente ^^

    RispondiElimina